25 gennaio 2007


LOCOMOTIVA A VAPORE GIAPPONESE

Grazie alla tempestiva segnalazione di Gurusarda, ed alla velocissima correttezza del signor pazepert, che l'aveva messa in vendita per uno scaracchio su eBay, sono riuscito a recuperare una figlia mia santissima, svanita da anni nel buio della sfiga, delle non restituzioni, delle mani lunghe e della mia memoria farlocca.
Quale sottile emozione, sforbiciare frenetico il pacco giunto all'ora della merenda da Brescia, e trovarsi fra le mani un disegno che avevo dato per perso... Me lo ricordavo più grande, in effetti, forse a causa dell'enorme poster che in questi lunghissimi anni di separazione ha cercato di sostituirlo nel mio cuoricino di babbo degenere, e che ora giace imbronciato in garage. Di nuovo un grazie a pazepert, che ha capito al volo il sorgere di un problemaccio, e che con un po' di buona volontà ha appianato fulmineo la questione. Gli ho promesso un disegno, e perdio glielo manderò. Con quello pseudonimo, poi...

Il disegno si intitola "Locomotiva A Vapore Giapponese" come si evince dal tatuaggio sulla tetta sinistra, e nacque per essere un poster di FRIGIDAIRE.
Sparagna, che non seppe mai spiegarne il motivo, lo massacrò, lo sconciò, e smezzando il tatuaggio lo fece uscire senza tette, col ridicolo nome di "Bambina Giapponese". Spesso in queste cose il ragazzo procedeva ad un tanto al chilo. Penso proprio che scriverò un libro, su quel che mi ha combinato in più di vent'anni - e questa è una delle minori. Poi letteralmente il disegno svanì, e a distanza di anni, tre giorni fa, è ricomparso su eBay.

Ad ogni modo. Tutto è bene quel che finisce bene, ed ora ecco qua per voi, per me, per tutti la dolce Bambina a Vapore. Come se me l'avessero rapita a cinque anni, e me la riportassero ventenne.
Uuurp.

2 commenti:

Rapisarda ha detto...
Questo commento è stato eliminato dall'autore.
Rapisarda ha detto...

accetansi segni di gratitudine