28 febbraio 2007

SCONCERTO alla TA MATETE

Chi vuol venire ad ascoltare come suona, sibila e rimbomba il MIO leggendarissimo violén "Siamo Tutti Chiodini Babbeschi che ballano una Giga del Cazzo" venga domani 1 Marzo, alle ore 17,30, alla galleria Ta Matete, in piazza Santo Stefano, Bulagna. Sarà un concerto vero, in un posto abbastanza piccolo - una galleria non è una sala da concerto - per cui tossite, grattatevi, baciate, mangiate prima di entrare. Poi per un'oretta fermi impalati: dirigerò IO. Muà mem.

6 commenti:

sergio ponchione ha detto...

Al Ta Matete ci vengo sì, ma per gli incontri di BilBObul verso il 15, uff... Eppoi ora ho di nuovo la febbre. E lo scazzo. Sgrunt.

ha detto...

ecco, fregata come una pecorella innocente, domani sono a milano per impegni di lavoro tediosissimi quanto necessari (alla mia grama sopravvivenza) e non credo di riuscire ad arrivare a Bulagna per tempo, farò del mio meglio, ma se non ci riuscissi....beh, in inghilterra l'augurio che si fà è "break a leg" :)
un besito

Flìp La Folì ha detto...

A lù:
Ma spaccati 'na gamba te, dios bonito.
====================

NOTA DI SERVIZIO -

Qui in Italia una cosa che non si fa è mettere l'accento su fa, verbo o nota che sia.
E comunquo l'inaugurazia sarà dopo il concerto, più o meno un'oretta dopo, verso le sette e sblisga.
Mami non correre.

Flìp La Folì ha detto...

2 marzo

Hhhookkèy, il concertino ci fu, ammanito da un quartetto per violini, viola e contrabbasso. Boccherini e Mozart il menù. Il mio violèn, ça va sans dire, era il più bello, ma devo confessare che ho gicato a mani basse: in occasioni di collettive come questa, in cui si invitano macedonie di tutti i sapori, la comcorrenza oscilla invariabilmente tra il poetico e l'ammiccante, ovverosia tra il niente ed il nulla.
Presente le puttanate?

Anonimo ha detto...

gino dove 6

ha detto...

giuro che la à m'è scappè!!!poi dai meglio la finta gamba rotta che andare a finire in culo a una balena ;)
Nota di servizio: rientrata dalla ridente cittadina di Milano in quel di reggio emilia alle 23 (dalle 5.30am in piedi e con 38 di febbre). Ti ho pensato tanto e CON MOLTA, MOLTA INVIDIA....
besos